logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
24°
Partly Cloudy
Unica autorizzata è la Protezione civile nazionale

Coronavirus: raccolte di denaro, il manager dell’Asp2 prende le distanze e avverte: «Non partecipate»


di Redazione

16 Mar 2020

«Volevo dare delle indicazioni sulle raccolte di fondi a favore di ospedali e Sanità invitando i cittadini a non partecipare ad alcuna raccolta di denaro». Netta la presa di posizione del direttore generale dell’Asp 2 di Caltanissetta, Alessandro Caltagirone, intervenuto ieri alla trasmissione radiofonica Tony Accesi di Tony Maganuco, in diretta su Radio Cl1. Presente il sindaco del capoluogo, Roberto Gambino, che si è detto perfettamente d’accordo sull’argomento, Caltanirone ma posto dei paletti precisi. «Molte persone – ha spiegato il manager – mi contattano perché c’è qualcuno che si sta adoperando per raccogliere fondi. È giusto fare chiarezza. Non c’è alcuna raccolta ufficiale. Anche perché è già successo che qualcuno abbia raccolto del denaro e poi mi abbia chiesto l’autorizzazione. Ma io, ovviamente, ho girato questa cosa alla questura perché ritengo di non potere monitorare una raccolta di denaro a valle. Se qualcuno ha raccolto 10 euro e poi alla fine ne fornisce 5 io questa cosa non riesco a gestirla».

«Non dubito – ha argomentato ancora il manager dell’Asp – della bontà e della correttezza di queste iniziative ma, d’accordo anche con l’assessore regionale alla Salute, l’indicazione che stiamo dando è quella di rivolgersi a un’unica raccolta autorizzata, quella verso la Protezione Civile nazionale. Quindi chiunque voglia fare una donazione alla Protezione e Civile lo faccia. Tutte le altre raccolte di fondi non sono controllabili né controllate e quindi non è possibile una rendicontazione precisa al momento in cui i soldi vengono raccolti. L’unica a potere concedere eventuali deleghe a queste raccolte è la Protezione civile».


Redazione
Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.