logo TODAY 24 Gela
COMUNE

Gela: buoni spesa, ecco i primi cento. Saranno consegnati in giornata alle famiglie bisognose. Duemila richieste


di Redazione

Gela: buoni spesa, ecco i primi cento. Saranno consegnati in giornata alle famiglie bisognose. Duemila richieste
politica
9 Apr 2020

Buoni spesa già in distribuzione con i primi cento blocchetti già in viaggio verso altrettante famiglie, grazie alla collaborazione del servizio di recapito Ki Point. Sono i primi cento plichi – ogni singolo buono vale 10 euro, quindi ne verranno un numero pari al raggiungimento dell’importo dovuto – di una lunga lista che dovrebbe superare abbondantemente quota 1.500. Le domande presentate sono circa duemila ma le esclusioni non mancano. Ci sono i doppioni, quelle cioè presentate due volte per eccesso di zelo (chi, ad esempio, l’ha trasmessa via mail e con la pec, ovviamente ne sarà considerata solo una), chi ha presentato istanza a nome di più soggetti componenti dello stesso nucleo familiare. E poi, infine, chi viene escluso perché non rientra nel requisito dell’indicatore di 10 mila euro di disponibilità mobiliare.

«Ringrazio gli uffici – dice Lucio Greco, sindaco in videoconferenza – per tutto l’impegno. Abbiamo dato assoluta priorità alle famiglie più bisognose. Un grazie va pure ai tanti commercianti che hanno aderito».

A proposito, il termine, per i commercianti, è stato allargato. Quindi chi volesse può ancora dare la propria disponibilità.

Priorità a chi ha estremo bisogno, la cosiddetta Fascia A, famiglie che non dispongono di alcun sostegno.

Il buono spesa, esibito in fac simile dal sindaco, andrà anche a chi pur disponendo di sostegno (cassa integrazione ecc) si trova a vivere settimane difficili. È la cosiddetta fascia B.

Una volta esaudite queste richieste, qualora abbondassero risorse (ricordiamo che sono già disponibili 673 mila euro) si cercherà di accontentare anche chi è rimasto ulteriormente fuori.

«Rassicuro i commercianti – dice il sindaco – perché le risorse sono già state accreditare e quindi i pagamenti saranno celeri».

Si è scelta la consegna a domicilio per evitare di far spostare i cittadini o di ingolfare gli uffici. Le buste con i buoni saranno recapitate direttamente a casa degli aventi diritto.

«Stiamo valutando le istanze con celerità – dice Nadia Gnoffo, assessore ai Servizi Sociali – diamo priorità a chi ha estremo bisogno. Ringrazio il personale per l’ottimo lavoro».

Greco e Gnoffo hanno annunciato che qualora dovessero essere stanziati altri fondi si procederà a una seconda delibera per riaprire i termini e distribuire altri buoni spesa.


Redazione
Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.