logo TODAY 24 Gela
INDENNIZZO | Racket

Gela, commerciante rovinato da cosa nostra. Il comitato per le vittime di mafia gli riconosce 50 mila euro


di Redazione

Gela, commerciante rovinato da cosa nostra. Il comitato per le vittime di mafia gli riconosce 50 mila euro
cronaca
30 Set 2021

C’è anche il commerciante gelese gestore di un alcuni bar e pasticcerie tra le vittime di reati di tipo mafioso che oggi hanno ricevuto un indennizzo. Il commissario per le iniziative in favore delle vittime di reati di tipo mafioso e violenti del Viminale, prefetto Marcello Cardona, ha presieduto stamane la riunione del Comitato per la solidarietà alle vittime per le richieste di risarcimento e di indennizzo. Complessivamente sono stati destinati circa 125 mila euro. In particolare 50 mila euro sono stati riconosciuti al gestore di tre bar e di una pasticceria di Gela, continuamente vessato, fin dal 1997, dalle richieste estorsive provenienti da clan locale di cosa nostra. Dopo attentati incendiari e ripetuti furti, l’imprenditore nel 2007, superando i forti timori per l’incolumità propria e di quella dei congiunti e per l’integrità dei beni aziendali, aveva denunciato agli organi di polizia le vicende delittuose di cui era rimasta vittima nell’ultimo periodo. Circa 75 mila euro sono stati invece riconosciuti al titolare di un’officina di Pozzuoli, nell’aera metropolitana di Napoli, vittima di richieste di estorsione da parte del clan di camorra Beneduce-Longobardi.


Redazione
Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.