logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
24°
Clear
ISTRUZIONE | Regione dà l'ok

Gela, dopo il Coreutico anche il liceo del Made in Italy. Altro corso all’istituto «Eschilo»


di Redazione

Gela, dopo il Coreutico anche il liceo del Made in Italy. Altro corso all’istituto «Eschilo»
23 Gen 2024

Cresce l’offerta dell’istituto d’istruzione superiore «Eschilo», già liceo classico e ginnasio. È infatti una delle 17 istituzioni scolastiche siciliane che attiverà il Liceo del Made in Italy, nuovo indirizzo di studi previsto dalla legge 206 del 27 scirso 2023 con l’obiettivo di sviluppare competenze nel campo della tutela e della promozione delle eccellenze italiane in diversi settori produttivi, attraverso lo studio approfondito del sistema industriale del nostro Paese, oltre che delle materie giuridiche, economiche, tecnologiche e delle lingue straniere. Così il «Classico», oltre all’indirizzo Coreutico e Musicale, potrà avviare anche il Made in Itali. In provincia sono soltanto due le scuole con il nuovo indirizzo voluto dal governo Meloni, l’«Eschilo» di Gela e il «Manzoni» di Caltanissetta.

«I tempi di attivazione del Liceo del Made in Italy – dice Girolamo Turano, assessore regionale all’Istruzione – sono stati molto stretti, eppure il dato siciliano mi sembra incoraggiante e indicativo di una grande capacità di progettazione e di voglia di innovazione. Le potenzialità del made in Italy sono notevoli e imparare a comprenderle è una prospettiva importante per il futuro della scuola e dei nostri giovani».

Tra le scuole dell’hinterland figurano anche il «Politi» di Agrigento, il «Majorana – Arcoleo» di Caltagirone il «Vico – Umberto I – Gagliardi» di Ragusa. L’attivazione del nuovo corso è subordinata alla sussistenza di requisiti quali il numero degli iscritti, la dotazione organica del personale docente e la disponibilità di locali idonei. In caso contrario, la decorrenza del nuovo percorso didattico sarà posticipata di un anno.


Redazione
Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.