logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
12°
Partly Cloudy
CORONAVIRUS | Gelese a Brescia

Gela: io, medico in prima linea al centro dell’emergenza. Enrico, «eroe normale» in un ospedale Covid19


di Redazione

29 Mar 2020

Ci sono storie che è difficile raccontare. Storie che toccano il cuore. In questi giorni difficili siamo il Paese della sofferenza, dove una schiera di «eroi normali» lotta minuto dopo minuto per salvare vite. Sono medici, infermieri e operatori sanitari in prima linea. Soprattutto nelle regioni del Nord. In quella che viene indicata ancora come «Zona Rossa». Oggi abbiamo deciso di dedicare la prima pagina del giornale a uno di loro. Un ragazzo di Gela che si è fatto da solo e che, per una serie di circostanze lavorative, si è trovato a operare nel cuore dell’epidemia. A Brescia. È un medico specialista. Lavora in un centro Covid. E se da un lato siamo un po’ in ansia per lui, siamo anche fieri di lui. È il dottor Enrico Maria Bonura.

«Sono giorni difficili – racconta – sono reduce da un turno di notte. Viviamo vite sospese tra ospedale e poche ore di riposo».

Ha visto colleghi ammalarsi, pazienti morire. Ma il coraggio spinge lui e i suoi colleghi ad andare avanti».

Noi lo abbiamo intervistato per raccontare la vita di Enrico, ma anche di tanti medici e infermieri che vivono in prima linea. Nei reparti Covid 19. Testimoniando con professionalità e coraggio.

E il fatto che sia un figlio di questa terra ci rende oltremodo orgogliosi di lui.

E sentiamo di dirgli solo “grazie”.

Segui l’intervista in esclusiva su Today24 (visibile sulla home del Giornale www.today24.it o sulla pagina Facebook). Domenica 29 marzo, ore 21.

(Nella foto grande in alto il dottor Enrico Maria Bonura con addosso tuta e protezioni per potere avere accesso nell’ospedale Covid19 di Brescia, dove presta servizio. Sopra un’altra foto del medico, in camice).


Redazione

Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.