logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Mostly Cloudy
UNIVERSITÀ | Vive da due anni a Milano

Gela: laurea ai tempi del Coronavirus, la proclamazione in diretta streaming Alessandra più forte dell'emergenza


di Giusy Costanza

Gela: laurea ai tempi del Coronavirus, la proclamazione in diretta streaming
17 Mar 2020

Laurearsi ai tempi del coronavirus direttamente da casa. Succede anche questo in un momento tutt’altro che facile per il mondo. È un pezzo di storia che si sta scrivendo in maniera inaspettata. Tra le pagine di questa storia ci sarà indubbiamente la laurea discussa in streaming di Alessandra Pane. «Per i poteri conferitimi dallo Stato Italiano la dichiaro dottoressa magistrale in Scienze dell’attività fisica per il benessere», con queste parole e una gioia a tratti inesplosa Alessandra ha raggiunto il traguardo direttamente dal salone di casa a Milano. La neo dottoressa che da due anni si è trasferita a Milano per amore, non è tornata in città per prudenza e per tutela della sua e della salute dei suoi cari.

Con un pc sul tavolo, tailleur nero e una sicurezza che l’ha contraddistinta durante tutta la discussione in streaming,  ai tempi del coronavirus è stata proclamata dottoressa in diretta instagram. La commissione preposta dell’Università Statale di Milano le ha anticipato che pubblicherà il lavoro svolto per la stesura della tesi.  Non sono mancati i problemi da ricondurre alle ovvie difficoltà legate alle tecnologia. Distanti ma vicini dunque, tutti presenti in modo virtuale ma accanto a lei fisicamente il fidanzato Giovanni e la sorella Giuliana, emozionati  e vestiti a festa, nonostante l’obbligatoria quarantena a cui tutti siamo costretti. La bella dottoressa sorride e rappresenta un raggio di sole in questo lungo tunnel buio , dove si fatica a vedere luce. Alessandra e i suoi cari sorridono, l’emozione oggi sovrasta la nostalgia e si godono finalmente questo bel momento non curandosi del resto, come è giusto che sia. Una chiamata con mamma, papà, e parenti tutti, una diretta ed è subito baldoria. Il salotto colmo di coriandoli, uno champagne per dire che tutto è andato bene e un brindisi con un “vi voglio bene, mi mancate” che fanno da cornice a un momento perfetto.  I festeggiamenti? “Era tutto organizzato – dice la neo dottoressa – non mancherà tempo per condividere una gioia così grande insieme a chi mi ama, in attesa che questo virus diventi solo un brutto ricordo». Novantaquattro applausi alla dottoressa perché nel suo piccolo ha dimostrato che #andratuttobene.


Giusy Costanza
Direttrice del periodico «Mad in Sicily» vanta collaborazioni con il Giornale di Sicilia e vari media. Affermata presentatrice di eventi politici, gala e manifestazioni, è anche autrice del romanzo «Non c'è mai fine in amore» (2013 - Ed Betania)