AL NORD PER LAVORO | Lombardia

Gela: operaio di 43 anni morto all’alba in un ospedale della «zona rossa». Deceduto pure un uomo di 58 anni


di Redazione

Gela: operaio di 43 anni morto all’alba in un ospedale della «zona rossa». Deceduto pure un uomo di 58 anni
25 Mar 2020

Dolore e sgomento a Gela per l’improvviso decesso di un giovane tecnico, 43 anni appena compiuti, deceduto stamane all’alba in un ospedale della Zona Rossa. Pochissime e frammentarie le notizie che arrivano dal cuore dell’emergenza. Riferiscono che l’uomo, che viveva al Nord per motivi di lavoro, stava male e da alcuni giorni era in ospedale. Non si conoscono altri particolari, né ci sono conferme ufficiali che fosse positivo o meno al Coronavirus. Dolore e lacrime stamattina nell’abitazione di Gela, nella periferia nord della città, dove vivono la moglie e i due figli dell’operaio prematuramente scomparso. Pare che pochi giorni fa avesse rassicurato i familiari sulle sue condizioni di salute. Poi – sempre stante alle pochissime notizie – il peggioramento. Stamattina è deceduto all’alba.

In redazione è appena giunta la notizia del decesso di un operaio di 58 anni, positivo al Coronavirus, che si trovava da giorni ricoverato in un ospedale della Brianza. Era uscito dalla Terapie intensiva perché stava molto meglio. Nella notte – riferisce una fonte vicina alla famiglia – un improvviso peggioramento che non gli ha lasciato scampo. L’uomo viveva al Nord da anni con la famiglia e in città tornava solo in estate.


Redazione
Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso. Premendo il tasto “Accetta” o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web, accetterai l’utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi