logo TODAY 24 Gela
Gela
14°
Rain Shower / Wind
ARGO CASSIOPEA | Incontro

Gela, via libera del comune sui giacimenti del gas. Stamane vertice con i vertici di Enimed


di Redazione

Gela, via libera del comune sui giacimenti del gas. Stamane vertice con i vertici di Enimed
attualità
28 Set 2022

Argo-Cassiopea, royalties, autosufficienza energetica e benefici dalle estrazioni per l’intero territorio gelese. Sono i temi che il sindaco, Lucio Greco, e il suo vice Terenziano Di Stefano, hanno messo sul tavolo nel corso dell’incontro con Eni. In rappresentanza della società c’erano Emiliano Racano, amministratore delegato di Enimed, e Manfredi Giusto, responsabile in Italia per l’Upstream dell’Oil&gas. Entrambi hanno ringraziato l’amministrazione comunale per il modo in cui ha velocizzato l’iter per la concessione delle autorizzazioni che hanno permesso di sbloccare il progetto Argo Cassiopea.

«Abbiamo impresso un’accelerazione decisiva perché crediamo fortemente nell’utilità di questo progetto – ha affermato Greco – e ai benefici che potrà portare al territorio. Non c’è tempo da perdere, anche perché gli scenari europei e internazionali in fatto di energia non sono affatto rassicuranti, e se le ricchezze del nostro sottosuolo ci possono mettere nelle condizioni di essere autonomi, di risparmiare e di guadagnarci pure, saremmo folli a non intraprendere questo cammino. Ci sono importanti benefici economici che possono derivare dall’estrazione e dalla lavorazione delle nostre materie prime, e vogliamo muoverci sulla scia di quello che sta succedendo in Basilicata, dove si calcola che, per il 2022, grazie al petrolio si incasseranno 500 milioni».

Giusto è proprio colui che ha curato la sottoscrizione del protocollo con la regione Basilicata.

Greco ha anticipato che, non appena il governo regionale e nazionale prenderanno forma, “questo sarà uno dei primi punti da trattare”. In un secondo momento si dovrà discutere di come mettere mano alla normativa in materia di royalties. Quest’ultima attualmente prevede che sulle estrazioni Eni paghi il 10% al governo nazionale, che poi trattiene il 6% ed elargisce il 4% alla Regione. Nulla spetta al territorio, in questo caso Gela, dal quale si estrae. Dal Comune spiegano però che “tutti i soggetti interessati sembrano disponibili a modificare questa legge” e l’Amministrazione nissena “intende farsi portavoce della necessità di cambiarla radicalmente”. “Sono temi – afferma Greco – estremamente delicati e attuali, che richiedono attenzione massima e costante, e l’amministrazione che io rappresento intende garantirla. L’incontro è stato cordiale e fruttuoso, aspettiamo ora la formazione dei governi per costituire un tavolo di trattativa e poi accelereremo anche su questo versante”.


Redazione
Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.