logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Mostly Cloudy
CONSUMATORI

Niscemi: lunghe attese per prestazioni sanitarie e diagnostica, l’Udicon scrive a sindaco e manager dell’Asp 2


di Alberto Drago

Niscemi: lunghe attese per prestazioni sanitarie e diagnostica, l’Udicon scrive a sindaco e manager dell’Asp 2
people
25 Giu 2020

Lettera della locale sede dell’Unione per la difesa dei consumatori (U.Di.Con) di cui è responsabile Emanuele Barberi indirizzata al sindaco Massimiliano Conti e all’Asp di Caltanissetta, riguardante una serie di criticità che si verificano nei presidi ospedalieri “Vittorio Emanuele” di Gela e “Suor Cecilia Basarocco” di Niscemi. Nello specifico la lettera fa riferimento ad uno stato generalizzato di allarmismo fra i cittadini di Niscemi, per le lunghe liste di attesa che si verificano nelle prestazioni sanitarie ospedaliere in tutte le unità operative ed in particolare modo nella diagnostica dei malati oncologici.

“Si segnala” scrive l’U.Di.Con.”che il Centro unico di prenotazione (Cup) dell’Asp di Caltanissetta, risulta inaccessibile per le prenotazioni delle visite, e con la conseguenza che è attualmente impedita anche la calendarizzazione degli accertamenti sanitari urgenti entro le 72 ore, così come è previsto.

Ciò causa un enorme disagio ai cittadini ed ai pazienti delle due strutture che già attendono, nella normalità, tempi lunghissimi per sottoporsi ad un qualsiasi esame diagnostico, i quali ora si vedono rinviare le prenotazioni delle visite a data da destinarsi”.

L’U.Di.Con., puntualizzando che durante il lockdown causato dal Covid-19, tutte le strutture ospedaliere nazionali si sono ritrovate ad affrontare tale emergenza e con molte difficoltà, aggiunge:”in particolare i nostri associati ci segnalano nei due ospedali in questione ecografie per malati oncologici prenotate e rinviate a data da destinarsi ed esami istologici giacenti da oltre un mese.

Per tali ragioni chiediamo chiarimenti”, spiega Emanuele Barberi,” e sollecitiamo le Istituzioni competenti ad adottare gli opportuni provvedimenti per limitare i disagi dei cittadini a tutela del diritto alla salute, bene essenziale per l’intera comunità”.

L’U.Di.Con., in attesa di un riscontro da parte degli Organi destinatari della lettera,  chiede pertanto un tavolo tecnico ed un successivo incontro pubblico.


Alberto Drago
Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.