logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Mostly Cloudy
SCUOLA | Shoah

Niscemi: giornata della memoria, celebrazioni e incontri all’istituto Da Vinci


di Alberto Drago

Niscemi: giornata della memoria, celebrazioni e incontri all’istituto Da Vinci
news
5 Feb 2024

Celebrata all’Istituto d’istruzione superiore “Leonardo Da Vinci”, diretto dalla professoressa Rosalba Marchisciana, la “Giornata della Memoria” con vari incontri con gli studenti che sì sono svolti nell’Aula Magna della scuola. Negli incontri sono state coinvolte le classi 1^ E, 1^F, 2^ E, 4^E, 5^E del Liceo delle Scienze Umane, nonché le terze classi del Liceo Scientifico, Linguistico, Classico e dell’ITAFM (partecipanti al progetto “Io c’ero e ho visto. Viaggio nei luoghi della Shoah”).
Ogni singola giornata è stata dedicata a momenti di riflessione e di approfondimento sul significato del “Giorno della Memoria” e sui genocidi in genere con relazioni e proiezioni di clip e dì un lungometraggio sull’argomento.

Sono stati fatti approfondimenti sui Campi di Sterminio nazisti, sui campi di concentramento in Italia (Fertilia, Visco, Renicci, Fossoli, Risiera di San Sabba, Gonars, Udine), sui sette peggiori genocidi della storia con riferimenti alla guerra in Kosovo (circa 20.000 morti), al genocidio dei Curdi (circa 180.000 morti) , al genocidio in Rwanda (1.000.000 di morti), al genocidio degli aborigeni australiani (con un numero ancora imprecisato di morti), al genocidio degli Armeni (1.500.000 morti), all’Olocausto (6 milioni di ebrei uccisi) e al genocidio dei nativi americani (15 milioni di morti), per finire con una riflessione su quanto sta succedendo attualmente nella striscia d Gaza. Non sono mancate le letture di brani poetici quali “Uomo del mio tempo” e “Se questo è un uomo” di Primo Levi, “Alle fronde dei salici” di Salvatore Quasimodo e canzoni come “Auschwitz – Canzone del bambino nel vento” di Francesco Guccini, “Ils Sont Tombés” di Charles Aznavour e “Fiume Sand Creek” di Fabrizio De André.
L’attività proseguirà con un viaggio di Istruzione di 6 giorni (uno degli 8 programmati per il corrente anno scolastico dall’Istituto) in Polonia nei luoghi dell’Olocausto, che comprenderà anche una visita al campo di concentramento di Auschwitz.
Le attività sono state curate dai prof. Enzo Traina, Antonio Spedalieri e Giustino Giarrizzo.


Alberto Drago
Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.