logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
22°
Fair
CORONAVIRUS | Donate visiere e tute

Niscemi: il centro tamponi riprende le attività. Entro aprile contano di eseguire 800 prelievi


di Alberto Drago

Niscemi: il centro tamponi riprende le attività. Entro aprile contano di eseguire 800 prelievi
5 Apr 2020

Sono riprese ieri pomeriggio al Centro tamponi di Niscemi, sito nell’area di parcheggio antistante lo Stadio comunale “Santa Maria”, le attività sanitarie di  monitoraggio e prevenzione volte a intercettare eventuali contagi del Covid-19 fra i cittadini dei Comuni di Niscemi, Butera, Riesi e Mazzarino che emigrati per motivi di lavoro e di studio, dal 14 marzo scorso sono rientrati dall’Estero e dal Nord Italia nei 4 Comuni d’origine del Sud della Provincia.

Sono stati eseguiti 30 tamponi a cittadini provenienti dai comuni di Butera e Mazzarino, mentre altri 120 sono stati effettuati giovedì e venerdì a cittadini di Niscemi rientrati da Francia, Germania, Lombardia e Piemonte, tutti in rigoroso stato di quarantena.

Si prevede che entro il mese di aprile, il Centro tamponi di Niscemi, attivato con un’azione sinergica dell’amministrazione comunale, sindaco Massimiliano Conti, ufficio Igiene pubblica, diretto da Giuseppe Rizzo e ospedale, direttore sanitario Alfonso Cirrone Cipolla, possa eseguire complessivamente 800 tamponi.

La struttura, coordinata dall’infermiere Roberto Disca, con 16 anni di esperienza nei servizi di emergenza urgenza del 118 e 28 anni di servizio nelle unità ospedaliere di terapia intensiva, invierà di volta in volta tutti i tamponi effettuati tramite la Croce Rossa all’Asp di Caltanissetta, che a sua volta provvederà con un corriere a inviarli a  Palermo per le analisi in laboratorio.

Intanto ieri pomeriggio, il Gruppo Fratres, presieduto da Giuseppe Mandrà, ha donato al Centro tamponi i dispositivi di protezione individuale, ovvero 22 visiere e 70 tute per il personale medico e infermieristico dell’Ospedale di Niscemi che si è reso volontariamente disponibile a collaborare ai prelievi sanitari volti a individuare eventuali infezioni del Covid-19. Presenti alla consegna anche il direttore sanitario dell’ospedale, Alfonso Cirrone Cipolla, il quale ha ringraziato i Fratres della donazione anche a nome del direttore generale dell’Asp di Caltanissetta Alessandro Caltagirone, nonché il cittadino attivo Maurizio Giannetto, il quale, ha donato agli operatori sanitari ospedalieri del Centro tamponi di Niscemi 40 visiere e 40 camici.

Giannetto ha  esortato altri cittadini affinché donino altri dispostivi di protezione individuale al personale sanitario ospedaliero del centro tamponi. La consegna dei dispositivi si è conclusa con un momento di preghiera presieduto dal parroco don Filippo Puzzo, guida spirituale dei Fratres.


Alberto Drago
Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.