logo TODAY 24 Gela
ATLETICA | Trionfo a Padova

Niscemi: immensa Alice, campionessa italiana nel 400 e bronzo nella 4 x 400 piani. L’ex tecnico: «Dna vincente»


di Alberto Drago

Niscemi: immensa Alice, campionessa italiana nel 400 e bronzo nella 4 x 400 piani. L’ex tecnico: «Dna vincente»
sport
4 Set 2020

È stata vissuta come un’apoteosi in città e specialmente negli ambienti sportivi, la grande vittoria di Alice Mangione, la straordinaria sprinter niscemese che avendo disputato a Padova il 110° Campionato italiano assoluto di atletica leggera, si è fregiata di una medaglia di bronzo nella 4 X 400 metri piani e del tricolore nei 400 metri con un tempo eccezionale di 52 secondi e 71 decimi (nella foto, sotto). Un prestigioso bronzo e titolo italiano con il quale Alice, tesserata con l’Atletico Brescia, si è superata e ha conquistato brillantemente la maglia dei Campioni d’Italia.

Una brillante affermazione sportiva quella di Alice, per la quale l’intera città manifesta orgoglio e fierezza, ed in primis il sindaco Massimiliano Conti che su facebook ha espresso vive congratulazioni alla giovane campionessa italiana di Niscemi poiché esempio positivo per i giovani.
“A nome mio” ha scritto nel post dedicato ad Alice il primo cittadino,”porgo un profondo grazie ad Alice perché porta anche alto il nome di Niscemi”.
E alla campionessa italiana di Niscemi a dire il vero sono subito pervenuti una marea di auguri e congratulazioni nel suo profilo di Facebook da parte di tantissimi niscemesi e siciliani.
Un grande talento sportivo di velocista che Alice Mangione ha rivelato sin da quando frequentava la scuola media Manzoni durante i giochi sportivi studenteschi arrivando prima al traguardo e che non è sfuggito ai suoi professori di scienze motorie Nino Musto e Salvatore Pepi.
Periodo in seguito al quale Alice indossò la maglia dell’Atletico Lentini dove militava Gaetano Reale, l’attuale presidente dell’associazione “Corri Niscemi”, il quale all’epoca l’ha seguita e preparata tecnicamente sin dalla categoria esordienti a quella cadetti.
Gaetano Reale tiene ancora appuntati in un diario rigorosamente custodito tutti i successi sportivi che Alice Mangione ottenne come esordiente e cadetta e fino al punto che poi inizio al Centro sportivo universitario di Palermo (Cus) la sua carriera di atleta e fino ad avere raggiunto altissimi livelli tecnici e sportivi in ambito nazionale.

“Alice” racconta Gaetano Reale, “vinse la sua prima gara il 28 agosto del 2010 a Motta Sant’Anastasia, dove si classificò prima nei 600 metri con un tempo di 2 minuti e 9 secondi.
Il 2 giugno del 2011” aggiunge,”Alice vinse anche a Misterbianco nei giochi sportivi studenteschi classificandosi prima negli 80 metri con un tempo di 10 secondi e 25 decimi.
Il 7 luglio dello stesso anno” conclude Gaetano Reale,” Alice vinse nei 300 metri al Cus di Catania con un tempo di 41 secondi e 20 decimi, superando così il record che per 17 anni ha detenuto Vincenzina Calì, l’ex fidanzata di Buffon.
Ero certo che Alice prima o poi avrebbe vinto il titolo italiano, poiché come velocista è sempre stata fortissima”.
Alice Mangione, contattata al telefonino si è dichiarata emozionata dei tantissimi auguri ed apprezzamenti ricevuti ed ha detto:”ringrazio il sindaco Massimiliano Conti e tutti i concittadini e siciliani che hanno condiviso con me lo straordinario risultato che ho ottenuto e per il quale ho creduto fortemente di farcela.
Sono sempre stata orgogliosa di essere siciliana e niscemese”.
Alice Mangione disputerà venerdì a Bruxelles la Diamond Leaugue e successivamente a Roma la Diamond League gala.


Alberto Drago
Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.