logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Partly Cloudy
SCUOLA | Terzo circolo

Niscemi, inaugurata aula multisensoriale. Sperimentare la realtà, stimolare i cinque sensi


di Alberto Drago

Niscemi, inaugurata aula multisensoriale. Sperimentare la realtà, stimolare i cinque sensi
attualità
30 Mag 2022

È stata inaugurata al plesso scolastico “Gesualdo Bufalino” del 3° Circolo didattico diretto dalla professoressa Viviana Morello la “Stanza multisensoriale”. Si tratta di un ambiente progettato per il benessere che stimola i 5 sensi in maniera controllata e che è volto a sviluppare nei pazienti con disabilità intellettive la percezione. I pazienti con disabilità infatti, all’interno di tali ambienti, vengono stimolati ad esplorare e ad entrare maggiormente in contatto con il mondo circostante, poiché ogni componente d’arredo della stanza all’interno ha il preciso scopo di spingere uno dei 5 sensi, al fine di aiutare il paziente a prenderne coscienza e generare in lui un diffuso senso di benessere e calma.
Ad avere proposto la realizzazione della stanza multisensoriale all’interno dell’Istituto con la collaborazione delle docenti della scuola dell’infanzia, dei collaboratori scolastici e dei genitori degli alunni, sono state le insegnanti Anna Alessi e Valentina Morgano sostenute dalla Dirigente scolastica del 3° Circolo didattico, la quale ne ha colto l’importanza e il valore altamente formativo.
Si tratta di un ambiente creato e pensato principalmente per i bambini con disabilità, ma che in pratica costituisce per tutti i bambini un’occasione di vivere e sperimentare la realtà.
La “Stanza multisensoriale” consente al bambino di affinare, educare e perfezionare i sensi, e di esercitare e stimolare la sua capacità di osservazione, relazionandosi con gli altri.
Oggi attraverso le neuroscienze si sa che le esperienze sensoriali aumentano le sinapsi prodotte, ovvero la connessione funzionale tra due cellule nervose o fra una cellula nervosa e l’organo periferico di reazione.
Più infatti il bambino tocca e sperimenta con i sensi più ricca sarà la base della sua formazione e dell’intelligenza.
Gli ambienti della “Stanza multisensoriale” sono realizzati con dispositivi più o meno sofisticati, che forniscono stimoli di tipo sensoriale: luci, colori, suoni, odori, vibrazioni e oscillazioni.


Alberto Drago
Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.