logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
24°
Partly Cloudy
ROGO | Vegetazione

Niscemi: incendio nella valle della Stizza, le fiamme si spingono quasi fino al bosco. Maida dà l’allarme ai Forestali


di Alberto Drago

Niscemi: incendio nella valle della Stizza, le fiamme si spingono quasi fino al bosco. Maida dà l’allarme ai Forestali
cronaca
28 Giu 2020

Con l’arrivo dell’estate e dell’alta calura, la vegetazione secca delle campagne, costituisce un combustibile per la propagazione degli incendi. E venerdì sera alle 18, è improvvisamente divampato in un campo fitto di sterpaglie della valle della Stizza un incendio. Le fiamme alimentate dal vento si sono subito propagate in un grande appezzamento di terreno non coltivato sito nel lato Est del costone  e che confina nella parte alta con un’area dell’Oasi Stizza “Madonna del Buon Consiglio” dove oltre 30 anni fa, il parroco don Giuseppe Giugno, fondatore e promotore della struttura, fece piantare tanti alberi di Eucaliptus ed Olmi. Il terreno dove si è sprigionato l’incendio e la folta vegetazione boschiva dell’Oasi Stizza, sono visibili dalla strada provinciale  per Santo Pietro e Caltagirone e da un costone dove frontalmente ha la campagna Giuseppe Maida, nipote di don Giuseppe Giugno. E ad avere notato l’incendio venerdì pomeriggio che dal terreno abbandonato rischiava di propagarsi anche nella vegetazione boschiva dell’Oasi Stizza, è stato proprio Giuseppe Maida,  il quale ha subito segnalato il rogo al Centro operativo antincendio del Corpo forestale al numero 0934 23937.

Sul posto infatti sono subito intervenuti un’autobotte di 1000 litri con l’equipaggio di una squadra antincendio della forestale che era di torrettamento proprio in contrada Stizza e subito dopo anche un’altra squadra con un’autobotte di 3 mila che si trovava di stazionamento antincendio in contrada Arcia.

Al loro arrivo le squadre antincendio della forestale hanno subito dato inizio alle operazioni di spegnimento dell’incendio riuscendolo a domare in tempo e prima che potesse propagarsi nell’area dell’Oasi Stizza”.

“Sono sempre più amareggiato nel vedere l’Oasi Stizza Madonna del Buon Consiglio chiusa e con l’area boschiva retrostante del lato Est lasciata in balia dell’abbandono e delle erbacce”, ha detto Giuseppe Maida.

“Perché il vescovo della Diocesi di piazza Armerina mons. Rosario Gisana, non delega qualcuno che possa prendersi cura della struttura e riportarla nuovamente agli antichi fasti con lo svolgimento di manifestazioni estive?”.


Alberto Drago
Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.