logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Partly Cloudy

Niscemi, scenari di guerra e mediazione. Dialogo con monsignor Luigi Roberto Cona


di Redazione

Niscemi, scenari di guerra e mediazione. Dialogo con monsignor Luigi Roberto Cona
le ultime
13 Feb 2024

Ha suscitato grande interesse ed una folta partecipazione la conferenza promossa dall’Unitre che con il patrocinio del Comune si è svolta nella sala della biblioteca “Mario Gori“ sul tema “Gli scenari di guerra e la mediazione diplomatica”. Argomento sul quale ha relazionato mons. Luigi Roberto Cona di Niscemi, Arcivescovo Nunzio Apostolico e titolare di Sala Consilina in El Salvador, il quale nel 2003 è entrato proprio nel servizio diplomatico della Santa Sede, prestando la propria opera nelle Nunziature Apostoliche in Panamá, Portogallo, Camerun, Marocco, Giordania, Turchia, nella Sezione per gli Affari Generali della Segreteria di Stato e nella Rappresentanza Pontificia in Italia, fino alla sua nomina nel 2019 da parte di Papa Francesco di Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato ed il 26 ottobre del 2022, di Arcivescovo Nunzio Apostolico, titolare di Sala Consilina in El Salvador.
Nell’incontro presentato da Lorena Mangiapane, introdotto dalla presidente dell’Unitre Maria Grazia D’Agostino e dall’assessore alla cultura Marianna Avila, mons. Luigi Roberto Cona ha parlato dell’impegno diplomatico della Chiesa cattolica che ha l’esclusiva finalità del rispetto dei diritti umani, della libertà anche religiosa, della promozione umana e dell’educazione, “come in El Salvador” ha spiegato, “dove riusciamo con dei progetti a soddisfare il 44% delle necessità scolastiche come anche in Africa.
Siamo presenti” ha aggiunto, “con le Nunziature Apostoliche in 182 paesi ed abbiamo rappresentanze Pontificie in 140 paesi. Il Papa parla di una terza guerra mondiale perché vi sono scenari di guerra che coinvolgono tutti i Continenti.
In Europa abbiamo la guerra in Ucraina in Medioriente quella di Gaza e più giù quella dello Yemen e tante altre che sono caratterizzate dal terrorismo con i colori del fondamentalismo islamico. Guerre che determinano mobilità umane e migranti, molti dei quali vengono ridotti in schiavitù ed uccisi per l’espianto di organi.
Alla base degli scenari di guerra c’è un’idea di pace basata sull’equilibrio delle forze con eserciti ben equipaggiati ed armamenti che scoraggino invasioni di altri paesi.
Ma una pace basata sulla paura di essere invasi con il ricorso agli armamenti è in realtà fittizia perché non si fonda sul rispetto dei diritti umani e la giustizia sociale.
Se poi nei tavoli delle trattative di pace fra paesi in guerra vengono rappresentati solo gli interessi dei più forti non ci saranno possibilità di pace.
La Santa sede si è proposta come responsabile di una mediazione per la guerra in Ucraina, ma non l’hanno voluta.
Sono tre” ha concluso mons. Luigi Roberto Cona,” gli elementi secondo il magistero Pontificio per il conseguimento della pace: il dialogo tra le parti, la mediazione e la ricerca del bene comune.
Elementi senza i quali ben difficilmente ci potrà essere la pace”.


Redazione
Today 24 è un quotidiano on line indipendente, fondato nel 2014 da Massimo Sarcuno. Ogni giorno racconta i fatti e le notizie di Gela, Niscemi, Riesi, Butera, Mazzarino e di molti altri comuni del comprensorio. In particolare l’area del Vallone.