logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
24°
Partly Cloudy
FESTA | Santuario

Niscemi si affida a Maria Santissima del Bosco, iniziate le celebrazioni religiose


di Alberto Drago

Niscemi si affida a Maria Santissima del Bosco, iniziate le celebrazioni religiose
attualità
26 Apr 2023

Nel pieno delle celebrazioni religiose la Festa al Santuario dedicata a Maria Santissima del bosco, Patrona di Niscemi. Festeggiamenti che si concluderanno il 31 maggio. Tema del mese mariano è ispirato alla frase di San Giovanni Paolo II “Maria aiutaci a vivere con te da risorti”. Il sacro quadro raffigurante la Madonna che tiene in braccio Gesù bambino, è già esposto alla venerazione dei fedeli che giornalmente si recano in pellegrinaggio al Santuario pregando ed anche a piedi scalzi per voto. La sacra tela della Madonna, fu rinvenuta il 21 maggio del 1599 da un pastore in una sorgente dell’antico territorio boschivo e vicino a un bue della sua mandria inginocchiato. Evento ritenuto prodigioso per il quale nello stesso luogo si trovano costruiti il Santuario e la cripta con il pozzo dell’acqua Santa nella stessa sorgente.
La Madonna venne poi proclamata Patrona e pure la città assunse la denominazione di Santa Maria, poi Santa Maria di Niscemi e dopo soltanto Niscemi.
Gli intensi sentimenti di fede indussero la popolazione ad indentificarsi come “Santamariota”.
Il Santuario fa parte della parrocchia San Francesco d’Assisi di cui è parroco don Gaetano Condorelli. L’apertura è prevista dalle 7.30 alle 21.30 di ogni giorno. Messe 8.30 e alle 19, confessioni dalle 9 alle 11.30, la recita del rosario alle 18 e la compieta alle 21.
Il Santuario osserverà una breve chiusura pomeridiana, dalle 12 alle 15 di ogni giorno. La domenica sono previste due celebrazioni eucaristiche, alle 10.30 e alle 19.

Il 21 maggio, sarà il giorno della “Festa al Santuario” con un’infiorata realizzata all’interno per la ricorrenza del 424° anniversario del rinvenimento del sacro quadro della Patrona.
Tre le celebrazioni eucaristiche previste in occasione della ricorrenza, la prima alle 9, animata dai ministri straordinari dell’Eucarestia; la seconda alle 10.30, animata dai catechisti e dai ragazzi del catechismo e la terza, sarà concelebrata alle 21 dal vicario generale della diocesi monsignor Antonino Rivoli e dai plesbiteri della città con la partecipazione delle autorità civili e militari. A seguire l’atto di affidamento della città alla Patrona e l’omaggio floreale da parte del sindaco.


Alberto Drago
Giornalista pubblicista, niscemese doc, ha lavorato in varie redazioni locali e regionali, contribuendo negli anni Novanta alla nascita di Antenna Sud. Impegnato nel volontariato con l’associazione nazionale Carabinieri. Collabora con il quotidiano La Sicilia. Ha fondato e diretto il periodico “L’Appunto”.