logo TODAY 24 Gela
AMBIENTE | Controlli a tappeto

Riesi: chi sporca paga, giro di vite della Polizia municipale contro i «furbetti del sacchettino»


di Delfina Butera

Riesi: chi sporca paga, giro di vite della Polizia municipale contro i «furbetti del sacchettino»
politica
6 Feb 2021

Pugno duro dell’Amministrazione contro gli incivili che abbandonano i rifiuti nelle periferie di Riesi. Ieri mattina gli assessori all’Ambiente e alla Polizia Municipale Gaetano Ievolella e Franco La Cagnina unitamente a vigili urbani e operatori della nettezza urbana hanno effettuato alcuni controlli in varie zone limitrofe del centro abitato. Durante l’ispezione al pattume ai bordi di alcune strade di diverse contrade sono state individuate 6 persone prive di senso  civico e di rispetto per l’ambiente che hanno abbandonato i rifiuti. “I 6 trasgressori – dicono gli assessori Ievolella e La Cagnina – verranno sanzionati con pesanti multe e rischiano una denuncia per il reato di inquinamento ambientale. Queste persone incivili forse non riescono a capire la gravità del loro gesto e le conseguenze che sfociano nel penale, a cui vanno incontro”. Ieri mattina sono state collocate telecamere mobili in varie zone periferiche ed adiacenti al centro urbano che serviranno a contrastare l’abbandono dei rifiuti ed a identificare gli incivili che depositano immondizia in spazi non consentiti sporcando l’ambiente. “Le telecamere serviranno per individuare gli incivili che scaricano rifiuti ovunque e deturpano l’ambiente. Mercoledì scorso erano state bonificate delle aree – aggiungono gli assessori Ievolella e La Cagnina –  ma ieri puntualmente sono state sporcate con diversi sacchetti di spazzatura e pattume. Il servizio di raccolta dei rifiuti funziona perfettamente e non riusciamo a comprendere perché tanti incivili seguitano ad abbandonare immondizia. Sono degli atti scellerati e voluti che continuano a perpetrarsi”.


Delfina Butera
Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.