logo TODAY 24 Gela
Gela
14°
Rain Shower / Wind
AGRICOLTURA | Prezzi a picco

Riesi, crisi senza sbocchi per l’uva da tavola. Migliore, Cia: «Spese superano i ricavi»


di Delfina Butera

Riesi, crisi senza sbocchi per l’uva da tavola. Migliore, Cia: «Spese superano i ricavi»
attualità
8 Ott 2022

La campagna dell’uva da tavola nei territori delle province di Caltanissetta e Agrigento non decolla. Anzi rischia il flop. Lo dice Rosalba Migliore, presidente della Cia – Agricoltori Italiani Centro Sicilia. «L’uva da tavola non ha uno sbocco sul mercato –afferma Migliore – poiché viene venduta nei mercati o ai grossisti a 70 – 80 centesimi al chilogrammo. Un prezzo troppo esiguo che svaluta qualità del prodotto e lavoro. Agricoltori, imprenditori agricoli e produttori di uva da tavola devono fare i conti con prezzi di vendita bassi e aumento dei costi di materiali, energia elettrica, gasolio, concimi. Spese più elevate del prezzo di vendita ed un ricavo che non riesce più a coprire i costi di produzione sostenuti. Con le recenti piogge, inoltre, l’uva scoperta si è deteriorata. A chi ha deciso di portarla al macero delle Cantine, viene pagata 7 centesimi al chilogrammo. Poco, molto poco. Tanta uva sta rimanendo nelle vigne e non verrà raccolta proprio perché agricoltori e imprenditori non hanno alcun guadagno in grado di coprire nemmeno le spese di produzione. Lavorare sottocosto non conviene e molta uva rischia di non essere raccolta dalla pianta. Come fa un produttore ad affrontare una prossima campagna considerato l’andamento dell’attuale?».

La presidente della Cia Centro Sicilia, che comprende le province di Caltanissetta, Agrigento e Enna, pertanto, sollecita interventi e sostegni a favore di aziende che rischiano di chiudere e dei produttori ormai stremati da bollette sempre più salate e scarsi introiti. “Abbiamo bisogno di aiuti economici concreti da parte dello Stato e della Regione – dice Migliore -. Agricoltori e imprenditori non riescono più a sopperire alle spese e le produzioni sono a rischio, anche per la prossima campagna. Tanta uva risulta invenduta e destinata a marcire nei vigneti”.


Delfina Butera
Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.