logo TODAY 24 Gela
COMUNE | Dissesto

Riesi: delibera di stabilità del Bilancio, il consiglio dà l’ok. Ferro: «Troppi errori». Chiantia: «Conti tornano in equilibrio»


di Delfina Butera

Riesi: delibera di stabilità del Bilancio, il consiglio dà l’ok. Ferro: «Troppi errori». Chiantia: «Conti tornano in equilibrio»
politica
24 Gen 2021

Approvata dal Consiglio Comunale l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato 2019 – 2021. Al vaglio dell’aula, presidente Salvatore Sardella, anche la verifica e ricostruzione quote vincolate avanzo di amministrazione – rettifica del prospetto dimostrativo del risultato di amministrazione e conseguenti modifiche ed integrazioni alla delibera del Consiglio Comunale n. 13 del 23 agosto 2019 e individuazione delle spese da finanziare – variazioni di bilancio 2018 – 2020. La rettifica è stata apportata poiché il disavanzo calcolato nel rendiconto 2018 era risultato inizialmente di circa 4 milioni e 300 mila euro e invece ammontava a circa 4 milioni e 900 mila euro a seguito di una correzione contabile derivante dalle somme del credito sportivo per il campo di calcio comunale “Undici Martiri” che non erano state correttamente caricate in bilancio. Critici sul bilancio i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle che si sono astenuti dalla votazione. L’opposizione ha evidenziato che erroneamente è stato previsto in una bozza del bilancio nella voce entrate per il 2019 il contributo regionale di circa 700 mila euro per i dipendenti fuoriusciti dalla pianta organica che invece spettava solo per gli anni 2020 – 2021 poiché il dissesto finanziario venne dichiarato nel 2019. Un errore definito dall’opposizione “grossolano”. La bozza è stata rivista e modificata. Un’astensione dal voto motivata dal capogruppo del M5S Giuseppe Ferro: “Come si fa a votare un bilancio di un’amministrazione che continua a commettere errori? Ci siamo astenuti perché non si può dare un giudizio su un bilancio che si fonda prevalentemente sui trasferimenti della Regione per la copertura della spesa per la rimodulazione della pianta organica dell’ente a seguito del dissesto finanziario. Manca una programmazione, non sono stati assicurati alcuni servizi, tipo il rimborso per studenti pendolari, manutenzione di alcune strade dissestate, illuminazione pubblica di alcune vie”. Approvate dal Consiglio anche variazioni in merito a spese per rifacimento strade (finanziamento statale di 100 mila euro), lavori di ristrutturazione della caserma dei carabinieri (47 mila euro), acquisto pulmino cittadino (51 mila euro) e per altre piccole spese. Il bilancio verrà trasmesso al ministero dell’Interno che dovrà approvare il documento finanziario. Per il sindaco Salvatore Chiantia la previsione nella bozza del bilancio del contributo regionale per il 2019 non era sbagliata. “Non è stato un errore – dice Chiantia – a creare danni ma un’interpretazione dell’assessorato regionale. È stato un tentativo intelligente per fare arrivare ulteriori 700 mila euro. La norma non dice dal momento che è stato dichiarato il dissesto ma dall’anno di competenza. È un bilancio tecnico che porta in equilibrio entrate e uscite eliminando quel costo aggiuntivo dovuto al personale in esubero che avevamo come Comune rispetto ad altri Enti locali. Abbiamo fatto altre variazioni a seguito di altri finanziamenti pervenuti al Comune successivamente all’approvazione del precedente bilancio. Per poterli utilizzare erano necessarie tali variazioni”.

(Nella foto grande, in alto, Salvatore Sardella, presidente del Consiglio comunale).


Delfina Butera
Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.