logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Partly Cloudy
SCUOLA | Solidarietà

Riesi: inclusione scolastica, progetto del Distretto 8. Coinvolgerà anche Sommatino, Santa Caterina e Resuttano


di Delfina Butera

Riesi: inclusione scolastica, progetto del Distretto 8. Coinvolgerà anche Sommatino, Santa Caterina e Resuttano
attualità
30 Giu 2021

Continua l’attenzione del Distretto socio – sanitario 8 ai bisogni dei soggetti più fragili delle varie comunità e tra questi gli alunni con necessità educative speciali delle classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie dei Comuni che ne fanno parte. Il distretto ha promosso un nuovo intervento di sostegno a favore di alunni appartenenti ai nuclei familiari che già beneficiano di misure di contrasto alla povertà, al fine di rimuovere le difficoltà di apprendimento e favorire l’inclusione sociale e scolastica di tali alunni che presentano Bisogni educativi speciali (BES), nonché per contrastare la povertà educativa. Lo annunciano in una nota congiunta le assessore alle Politiche sociali dei Comune di Riesi, Santa Caterina Villarmosa, Sommatino e Resuttano, Rosa Pilato, Palmina Lo Re, Simona Domina e Rosanna Manfrè. “Purtroppo con la pandemia il numero delle famiglie in difficoltà è aumentato – affermano le rappresentanti dei 4 Comuni -. In vari nuclei familiari si sono registrate nuove problematiche, dalla perdita improvvisa del lavoro al maggiore rischio di dispersione scolastica. Questo intervento dell’importo di 504.000,00 euro finanziato dal Pon Inclusione 2014 – 2020, sarà attuato in una nuova modalità che i sindaci del distretto socio- sanitario n.8 hanno voluto sperimentare, ovvero quello della co-progettazione con gli Istituti Comprensivi presenti sul territorio e con gli Enti del Terzo settore”. Recentemente è stato già avviato il confronto con i dirigenti di tali istituti comprensivi presenti al focus group, che si è tenuto nella Casa delle Culture e del volontariato, nel corso del quale si è avuto modo di organizzare il futuro servizio che dovrebbe iniziare già dal mese di ottobre, con la rilevazione dei bisogni di ogni singolo istituto e della comunità locale. Nelle prossime settimane si avvierà, invece, l’istruttoria per l’individuazione degli Enti del Terzo settore. “Il modello della co- progettazione – aggiungo le assessore – consentirà di avviare il servizio più velocemente e in modo più coordinato con gli Enti coinvolti. Questo non è l’unico intervento programmato, a breve verranno avviate anche le procedure di progettazione per attività di sostegno extrascolastico e socio – educativo nei Comuni di Riesi e Sommatino. Le politiche e le attività del Distretto permettono a noi Comuni più piccoli, che non abbiamo molti fondi in bilancio a disposizione, di reperire risorse economiche attraverso i Piani di zona, il Pon Inclusione, il Fondo Povertà e gli altri canali di finanziamento, che consentono di garantire più servizi a favore delle fasce più deboli dei nostri territori, come minori, disabili e anziani. Su i siti istituzionali dei 4 Comuni sono già stati pubblicati bando e modello di istanza, per l’assegnazione di voucher mensili per l’acquisto di prestazioni relative al servizio di assistenza socio – assistenziale in favore di anziani che hanno ridotte capacità di autonomia e/o scarsa capacità organizzativa rispetto alla gestione e cura della persona, che vivono soli o con un altro anziano e con un portatore di handicap. Le Amministrazioni che rappresentiamo, pur consapevoli che ciascun Comune ha le proprie peculiarità ed i propri bisogni, condividono identici obiettivi e lavorano per assicurare nuovi servizi alle comunità, scegliendo le diverse modalità di erogazione dei servizi che tengono, in ogni caso, conto della partecipazione e del coinvolgimento delle altre realtà istituzionali e del Terzo settore per il contributo di vario tipo che possono offrire”.


Delfina Butera
Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.