logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
24°
Clear
COVID-19 | Il ritorno alla (quasi) normalità

Riesi: l’amore in un semplice «sì», prima coppia convola a nozze in chiesa dopo l’emergenza Coronavirus


di Delfina Butera

Riesi: l’amore in un semplice «sì», prima coppia convola a nozze in chiesa dopo l’emergenza Coronavirus
attualità
28 Lug 2020

Il ritorno alla vita normale lo si può cogliere da piccoli grandi momenti. Come una cerimonia di nozze, finalmente in chiesa, nel rispetto delle restrizioni ma con parenti e familiari. Il primo matrimonio in chiesa “post Covid – 19” a Riesi è stato quello tra Luana Mirisola e Salvatore D’Anna, sabato scorso, in chiesa Madre. I due giovani hanno pronunciato il fatidico “sì” e sono stati i primi a sposarsi con rito religioso dopo l’emergenza Coronavirus. Entrambi ventisettenni, si sono giurati amore eterno durante la cerimonia celebrata da don Aldo Ballistreri. La coppia, nonostante le restrizioni dettate dalle misure anti – Covid 19 non ha voluto rinunciare a coronare il loro sogno d’amore in chiesa. Sposi e invitati si sono adeguati alle modalità che prevedono per i matrimoni il distanziamento, la presenza di un numero limitato di partecipanti (164 posti a sedere in chiesa) e altre misure ma l’emozione generata dalla loro unione è stata tanta tra i presenti. Belli e raggianti si sono scambiati promesse e anelli davanti a Dio. Una cerimonia che ha suggellato la forza dell’amore e rappresentato un segnale di ritorno alla normalità nel periodo post emergenza sanitaria. Dopo la cerimonia nuziale in chiesa sposi e invitati si sono ritrovati insieme per il ricevimento di nozze in un locale all’aperto di San Cataldo. Solo un matrimonio è stato celebrato dall’inizio del lockdown al Comune con rito civile dall’ufficiale dello Stato Civile Gaetanina Trainito il primo giugno scorso. Molte le coppie che hanno deciso di rinviare la celebrazione del matrimonio. Tutti quelli che nel mese di febbraio scorso avevano preparato la documentazione per le pubblicazioni di matrimonio potranno sposarsi nei prossimi mesi. Il Governo ha infatti disposto una proroga dei termini di scadenza delle affissioni al Comune.


Delfina Butera
Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.