logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Partly Cloudy
COMUNE | Dissesto finanziario

Riesi: l’Osl propone la modalità semplificata, la giunta aderisce con delibera. Si accelera l’estinzione dei debiti dell’ente


di Delfina Butera

Riesi: l’Osl propone la modalità semplificata, la giunta aderisce con delibera. Si accelera l’estinzione dei debiti dell’ente
attualità
8 Dic 2020

La Commissione straordinaria di liquidazione presieduta da Carmelo Fontana, componenti Calogero Ferlisi ed Edmondo Enrico Sanfilippo ha proposto alla Giunta Comunale guidata dal sindaco Salvatore Chiantia di procedere con la modalità semplificata di liquidazione dei debiti. L’Amministrazione Comunale con deliberazione ha aderito alla proposta impegnandosi a mettere a disposizione dell’Organismo straordinario di liquidazione (Osl), insediatosi a seguito della dichiarazione del dissesto finanziario dell’Ente, risorse economiche per finanziare la massa passiva (tutti i debiti che l’Ente ha contratto nei confronti di terzi e cittadini entro il 31 dicembre 2018) da transigere con un valore variabile tra il 40 e il 60 per cento dell’effettivo credito vantato dai richiedenti. Attraverso il metodo semplificato di liquidazione si propone ai creditori il rimborso di una percentuale delle somme che ritengono di dover ricevere dall’Ente. Se i creditori accetteranno tale proposta rinunciando ad ogni altra pretesa, riceveranno la somma entro 30 giorni, e il Comune pertanto estinguerà il debito. Una modalità, quella semplificata, che consentirà un risparmio di spesa e di accelerare le operazioni di risanamento dell’Ente. L’Osl proprio qualche giorno fa con delibera ha stabilito l’erogazione del 50 per cento dell’importo del credito vantato e che in riferimento ai crediti caratterizzati da requisiti di ammissibilità, saranno proposte le transazioni sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle istanze di ammissione alla massa passiva. Agli eventuali creditori che non abbiano presentato istanza di ammissione alla massa passiva verrà proposta la transazione, in base all’anzianità del credito, successivamente ai creditori istanti. Ai creditori assistiti da privilegio (lavoratori dipendenti dell’Ente) sarà erogato il 100 per cento della somma spettante. Nel frattempo, intanto, il totale dei crediti presunti registrati e aggiornati al mese di ottobre pari a 1 milione e 350 mila euro e successivamente a 1.501.391,25 euro è lievitato. L’importo totale presunto dei crediti censiti in base alle 49 istanze creditorie pervenute sinora è di 1.722.474,36 euro. Richieste che dovranno essere verificate dall’Osl in base alla relazione di accertamenti fornita degli uffici comunali competenti per ciascuna pratica.

“Nel momento in cui l’Amministrazione – dicono i componenti dell’Osl – metterà a disposizione le risorse finanziarie necessarie interpelleremo i creditori per liquidare le somme . Se accetteranno la proposta di transazione, prima di liquidare le somme spettanti ai creditori, sarà effettuata una verifica per appurare se quanti avanzano crediti hanno pagato e pagano regolarmente le tasse. Se tali creditori risulteranno morosi dovranno mettersi in regola saldando il debito o compensando quanto dovuto all’Ente con quanto devono percepire. Se non dovessero accettare la transazione si accantonerà il 50 per cento della somma spettante”.


Delfina Butera
Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.