logo TODAY 24 Gela
Gela, IT
14°
Partly Cloudy
NOI AUTONOMI | Rago responsabile

Riesi: scadenze di luglio, lacci e lacciuoli, un incubo per le partite Iva. «Il Governo non ci aiuta»


di Delfina Butera

Riesi: scadenze di luglio, lacci e lacciuoli, un incubo per le partite Iva. «Il Governo non ci aiuta»
politica
26 Lug 2020

Abbassamento della pressione fiscale, supporto alla competitività dei prodotti italiani: deroghe al Ccnl, convertire l’assistenzialismo in lavori socialmente utili. Sono solo alcuni punti del programma di “Noi Autonomi e Partite Iva”, il movimento culturale e politico nato in Italia per rappresentare e tutelare liberi professionisti, lavoratori autonomi e titolari di Partita Iva. Per Caltanissetta e Provincia è stato nominato referente Salvatore Rago originario di Ravanusa ma da anni residente e operante a Riesi. “Il Movimento – dice Rago – raccoglie e si fa portavoce di tutte le difficoltà di autonomi, professionisti e titolari di Partita Iva. Chiunque voglia aderire al Movimento può farlo per creare dei coordinamenti locali cittadini”. Proprio pochi giorni fa “Noi Autonomi e Partite Iva” in un comunicato ha parlato di ingorgo fiscale rilevando che la scadenza del 20 luglio, rappresentava il “tormento per ogni Partita Iva” già prima dell’emergenza Covid – 19 e soprattutto oggi si configura come “autentico incubo a seguito di mesi di inattività forzata accompagnata da aiuti economici inadeguati e per lo più comunque inaccessibili”. “E il Governo che fa? – afferma il Movimento in un recente comunicato – Comprende la situazione e riduce qualcuno dei circa 250 adempimenti che incombe su chi svolge attività in proprio e dispone la proroga della scadenza a settembre? Niente di tutto questo. Tutto confermato, serve fare cassa e come al solito lo Stato si rivolge alle tasche di Autonomi e Partite Iva! Del resto cosa ci si può aspettare da ministri che consigliano ai ristoratori in crisi di cambiare lavoro o che negano l’esistenza di un corpo sociale delle Partite Iva?”. Il Movimento aveva chiesto mesi fa sia a livello nazionale che alle amministrazioni locali di annullare o almeno di ridurre i pagamenti 2020.


Delfina Butera
Giornalista pubblicista, appassionata e grande lettrice di autori contemporanei, collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania. Nel 2007 ha curato l’ufficio stampa dell’assessorato provinciale alla Solidarietà. Ha coordinato un corso di formazione sui temi del giornalismo al Liceo «Vassallo» di Riesi.